Delitto a teatro

etatro licei

Chiara (15 anni) ci racconta il suo punto di vista sull’attività teatrale a cui ha partecipato nel corso dell’anno appena concluso. Buona lettura!

Il gruppo teatrale dei licei fa parte del CGS La Giostra, e ogni anno, come tutti sapete, portiamo in scena uno spettacolo. Ciò che non si sa, però, è che dietro lo spettacolo ci sono mesi di prove, prove che ci aiutano a migliorare, e che insieme agli scherzi, alle risate e ai rimproveri ci fanno crescere formando così un gruppo unito e forte. Lo spettacolo è realizzato da noi ragazzi delle superiori, sia dell’Istituto Salesiano [di Cagliari] che esterni, e questo è possibile grazie agli animatori che ci seguono passo dopo passo. Ci incontriamo ogni sabato pomeriggio, o nel teatro della scuola o nella sede del CGS La Giostra. All’inizio dell’anno incominciamo le prove guardando sul computer, tutti assieme, alcuni spezzoni tratti da spettacoli conosciuti, e dopo le riflessioni sul video iniziamo a fare esercizi che ci aiuteranno poi a recitare nel miglior modo. Questi esercizi possono essere di improvvisazione, di movimento scenico o di interpretazione. Verso gennaio, dopo che gli animatori scelgono il copione, ci riferiscono la decisione, poi, dopo aver assegnato le parti, cominciano le prove dello spettacolo. Quest’anno abbiamo portato in scena la commedia ‘Delitto a teatro‘. È un bellissimo spettacolo, realizzato poche volte in Italia. È stato molto divertente rappresentarlo, poiché il pubblico era molto coinvolto, anche per il fatto che alcuni degli attori recitavano in mezzo proprio nella platea, ed è stato anche difficile prepararlo. Questo perché il ritmo era essenziale perché lo spettacolo riuscisse bene, ogni attore era fondamentale, ogni dettaglio importante. Nonostante queste difficoltà è stato un successo, e ognuno di noi si è divertito moltissimo a portarlo in scena, qualunque fosse il suo ruolo nello spettacolo o la sua parte all’interno di esso. Gli animatori sono stati molto bravi ed essenziali per l’ottima riuscita dello spettacolo, perché sono loro che con il loro impegno e la loro pazienza ci hanno sostenuto e corretto dove necessario. È stato un anno bellissimo, pieno di risate. Lo spettacolo non è l’obiettivo che il gruppo si pone, è la ciliegina sulla torta. La cosa veramente importante è crescere e farlo assieme come gruppo. Consiglio a tutti di partecipare, perché è una esperienza che bisogna fare, aiuta a sconfiggere la timidezza e a divertirsi.

 Chiara Usai

Lascia un commento

error: Content protect!