Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Cagliari – Genoa (1-0)

CONSAPEVOLEZZA DEI PROPRI MEZZI

Nel primo Boxing Day italiano alla Sardegna Arena va in scena una battaglia tutta rossoblu tra Cagliari e Genoa.
Dopo una prima fase di studio il Cagliari prende il sopravvento e porta a casa 3 punti molto pesanti in ottica salvezza, superando il Genoa e arrivando a 20 punti.
Da questa partita si capisce finalmente che il Cagliari c’è. Dopo due sconfitte consecutive contro Napoli e Lazio torna finalmente a vincere dopo 7 partite.
Questo Cagliari ha dimostrato di essere consapevole dei propri mezzi, gestendo una partita mai stata in discussione e garantendo ai propri tifosi un’ottima prestazione corale.
La difesa ha retto l’urto del capocannoniere, difendendo all’unisono e l’attacco finalmente si dimostra più propositivo con un Farias in grande spolvero. Unica nota grigia la regia di centrocampo con Cigarini che non ha garantito sicurezze nella manovra.
Tra tre giorni a Udine bisogna andare lì con questo spirito, giocando come si sa e magari portare un bel bottino, per chiudere un 2018 intenso e difficile.

Pagelle Cagliari

Cragno 6,5: Si riscatta dopo la mediocre prestazione di Roma e mette a referto ottimi interventi. Migliora sempre di più sulle uscite.
Srna 6: Non si vede in modo costante, parte da lui però l’assist decisivo.
Pisacane 6,5: A parte un liscio in area è perfetto.
Ceppitelli 7: Comanda la difesa, non concede nemmeno le briciole a Piatek.
Padoin 6,5: Dalla sua parte non si passa, pregevoli inserimenti.
Faragò 6: Da mezzala ormai si esprime egregiamente, da rivedere alcuni cross.
Cigarini 5,5: Da lui ci si aspetta di più, a volte appare svogliato. (Dall’87º Bradaric SV).
Barella 7: Sfiora due eurogoal e giganteggia a centrocampo, finalmente da mezzala.
Joao Pedro SV: Colpito duramente da Romero, lascia i rossoblu anzitempo (dal 15º Ionita 6,5: Entra da subito con molta determinazione, buonissimo momento di forma).
Farias 7: Fa una partita molto attenta dal punto di vista tattico, ritrova finalmente il goal in terra amica dopo un anno. Costante spina nel fianco. (Dal 73º Sau 6,5: Entra e gioca in modo molto intelligente, facendo salire la squadra e partendo in contropiede).
Pavoletti 6,5: Monumentale per il sacrificio, gli vengono negati due goal.

Allenatore Maran 6,5: Mette in campo una squadra molto ordinata soprattutto in difesa. Finalmente si rivede un buon gioco dopo la prestazione indegna contro la Lazio. Ha il merito di dare fiducia a Farias come seconda punta, il quale lo ripaga con un goal.

Pagelle Genoa

Radu 6: Colpevole nel goal di Farias, salva la porta però in almeno altre tre occasioni.
Biraschi 5,5: Soffre molto Farias e poche volte riesce a fermarlo.
Romero 4,5: Si prende il giallo al 1º minuto dopo un intervento killer su Joao Pedro, verrà condizionato per tutta la partita da quel momento (dal 66º Favilli 5,5: Prova a dare un po’ di verve agli attacchi genoani risultando però molto falloso e sconclusionato).
Criscito 6: Bellissimo duello con Pavoletti, usa spesso la sua esperienza.
Pedro Pereira 5,5: Patisce tanto Padoin e quando sale risulta inefficace.
Hiljemark 5,5: Risucchiato dal centrocampo cagliaritano (dal 77º Veloso 6: Prova a dare manovra alla squadra e tenta la fortuna con un tiro finito sugli spalti).
Sandro 5: Non si vede mai (dal 46º Kouamè 6: Con lui il Genoa diventa più pericoloso).
Rolon 6,5: Gioca con spensieratezza e vince molti contrasti.
Lazovic 6: Si accende ad intermittenza.
Bessa 5,5: Non dà supporto a Piatek in attacco e gioca con superficialità.
Piatek 6: All’ariete polacco non capita nemmeno un pallone giocabile dai suoi, in fase di costruzione è molto prezioso.

Allenatore Prandelli 5,5: Sbaglia alcuni interpreti. Schiera una formazione troppo densa a centrocampo. Deve ripartire dai suoi uomini migliori.

Orsato di Schio 6: Si fa rispettare ma ammonisce troppo.

Antonio Salvatore Contu

Lascia un commento

error: Content protect!