Sogno di una notte di mezza estate

Giugno 1997 – Famosa commedia scritta alla fine del XVI secolo da William Shakespeare, “Sogno di una notte di mezza estate” è stata opportunamente adattata per l’occasione, pur mantenendo i dialoghi e le caratteristiche originali. La trama è notissima: in occasione delle nozze di Teseo, duca d’Atene, con Ippolita, regina della Amazzoni, un gruppo di maldestri popolani organizza una commedia da presentare di fronte ai sovrani. Ma la vicenda si intreccia con la storia delle liti tra Oberon e Titania, rispettivamente re e regina delle fate, e dai loro servitori (fate e folletti), guidati dall’astuto Puck, i quali combinano un incantesimo che fa odiare gli innamorati e amare coloro che prima si odiavano, e che trasforma il malcapitato sarto Bottom in un uomo dalla testa d’asino, di cui si innamora la stessa Titania.
La commedia è stata presentata per la prima volta il 7 giugno 1997 presso il Teatro dell’ Istituto Salesiano di Cagliari.
Interpreti:
Alessio Garau (Puck); Simone Roggeri (Oberon); Edi Maria Borrelli (Titania); Stefano Anedda (Bottom); Lucio Careddu (Lisandro); Massimo Meli (Demetrio); Michela Barbarossa (Ermia); Irene Deiana (Elena); Raffaele Angius (Teseo); Serena Lai (Ippolita); Riccardo Saldì (Egeo); Valeria Spano (Filostrato); Cristiano Tanas (Quince); Laura Affinito (Flute); Emma Licheri (Starveling); Valentina Massa (Snout); Federico Atzori (Snug); Rossella Atzori (Gran di senapa); Michela Pani (Ragnatela); Sara Pusceddu (Fior di pisello).
Regia:
Francesca Pilo; Pinella Fenu.
Aiuto regia:
Laura Cuccu; Eleonora Sanna; Francesco Sestu.
Luci:
Guido Cantone.
Costumi:
Maria Grazia Pontis; Agnese Cannas.
Scenografia:
Mario Deiana.
Musica:
Gaia Floris.

Lascia un commento

error: Content protect!